XC Parapendio 2017 – classifica 6/6/2017


Alberto Sabbadini il 1° giugno realizza un interessante insolito volo serale dal Monte Caio a Torrechiara e il giorno seguente chiude un triangolo FAI di oltre 100 km dopo 5 ore e mezza di volo (condizionato dagli sviluppi temporaleschi nel reggiano). Con il punteggio di questi voli, balza in testa alla classifica con 311 punti e si aggiudica uno dei premi speciali: il “100 km“, destinato ai piloti che abbiano in classifica almeno un volo superiore ai 100 km.

Pino Raucci perde il comando della classifica ma conferma il suo periodo di forma realizzando, nello stesso 2 giugno, un nuovo triangolo FAI di oltre 50 km dopo quello di appena cinque giorni prima. Ora è secondo con 292 punti.

Marcantonio Menozzi, nella medesima giornata, chiude anch’egli un triangolo FAI di oltre 50 km e il giorno seguente ne chiude uno di 48 km (apperò! hai capito che ti combina Marchetto!… lo sverniciano nei traversi… ma i punti li fa! 😀 ) e così rafforza la sua posizione in testa alla classifica standard (nonché ottimo terzo in quella open) con 283 punti; si aggiudica anche uno dei premi speciali: il “50 km classe standard“, destinato ai piloti che abbiano nella classifica classe standard almeno un volo superiore ai 50 km.

Si segnalano anche Gianluca Leccabue, che sembra stia iniziando a ‘carburare’, con un triangolo FAI di 48 km, realizzato il 3 giugno (dopo quello di 50 km del 28 maggio), Carlo Folli, che il 2 giugno conquista il titolo di “leader dei dispersi” (la traccia del rientro sarebbe stata assai più interessante di quella del volo 😀 ).

Tra i rookie, Alessandro Demartis il 2 giugno riesce nella non facile impresa di realizzare il punteggio più basso in assoluto della stagione (vaiiii… che puoi solo migliorare! 😀 ) mentre Marco Campanini continua le sue esplorazioni in direzione del Navert, facendo i punti che lo mantengono al primo posto dei rookie (65 punti in 3 voli).

Il 3 giugno un’aquila ci ha fatto visita in decollo. Riccardo Passoli ci manda questa immagine emozionante con questo commento: “Incontro ravvicinato con una giovane aquila curiosa. Privilegio raro volare la stessa termica anche se solo per pochi indimenticabili istanti.” Grazie Riccardo!

SKY

Monte Caio
nominativo n.voli open standard rookie
Alberto “Albo” Sabbadini 4 311,90
Cipriano Giuseppe “Pino” Raucci 6 292,17
Marcantonio “Marchetto” Menozzi 6 283,32 283,32
Fabio “Fabione” Vezzani 5 193,16
Roberto “Robertino” Cattaneo 4 187,38
Gianluca Leccabue 4 185,86
Marzio Minari 6 159,10
Carlo Folli 6 150,58 150,58
Riccardo Passoli 3 93,58
Giovanni Paolo “GP” Bizzaro 4 91,28 91,28
Marco Campanini 3 65,24 65,24 65,24
Alessandro Demartis 4 38,41 38,41 38,41
Monte Fuso / Quinzano
nominativo n.voli open rookie
Marcantonio “Marchetto” Menozzi 6 89,00
Innocenzo “Enzo” Ligobbi 5 28,77
Marzio Minari 6 28,67
Mirco Anelli 6 26,08
Alessandro Demartis 5 17,41 17,41
Giovanni Paolo “GP” Bizzaro 6 15,69
Cipriano Giuseppe “Pino” Raucci 2 15,15
Gianluca Leccabue 2 12,45
Riccardo Passoli 1 9,39
Carlo Folli 1 5,43
Andrea Diobelli 1 4,16
Atterraggi a Torrechiara (entro 1km dal castello)
nominativo atterraggi
Carlo Folli 2: 23/4, 3/6
Alberto Sabbadini 1: 1/6
Voli oltre 100km “open”
nominativo voli
Alberto Sabbadini 1: 2/6 103km
Voli oltre 50km “standard”
nominativo voli
Marcantonio Menozzi 1: 2/6 53km

I voli sono consultabili su:
http://www.xcontest.org/italia/classifiche-pg-open/?filter[subcontest]=emiliaromagna